SHARPER 2020

Il 26, 27 e 28 novembre Trieste ospita la Notte dei Ricercatori. Esclusivamente online, torna l'evento internazionale, promosso dalla Commissione Europea, che vede coinvolti migliaia di ricercatori in centinaia di città europee. Il pubblico potrà seguire le diverse attività da casa (o da scuola): distanziati ma partecipi di un evento collettivo.

La Notte dei Ricercatori di Trieste è parte del progetto SHARPER - SHAring Researchers’ Passion for Evolving Responsibilities che coinvolge tredici città italiane (Ancona, Cagliari, Camerino, Catania, L'Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste). A Trieste capofila di SHARPER è l'Immaginario Scientifico, che organizza l'evento assieme al Comune di Trieste e agli enti scientifici del Protocollo d'Intesa Trieste Città della Conoscenza.

Il filo conduttore di questa edizione della Notte saranno i Sustainable Development Goals. I 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile adottati da tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite per porre fine alla povertà, alla disuguaglianza, ai cambiamenti climatici e ad altri problemi di portata globale e per garantire che tutte le persone godano di pace e prosperità entro il 2030.

L'INAF Osservatorio Astronomico di Trieste è coinvolto in due iniziative di SHARPER Trieste e in una a carattere nazionale:

> venerdì 27 novembre alle 11:00 visita virtuale alla sede storica dell'Osservatorio Astronomico di Trieste (Castello
Basevi) che ospita, tra l'altro, un'importante biblioteca scientifica e il telescopio Reinfelder, uno strumento storico di grandissimo valore. Il tour, condotti dall'astronomo Andrea Biviano, sarà in diretta streaming sul sito dell'Immaginario Scientifico, e potrà essere fruito anche dalle scuole;

> venerdì 27 novembre alle 19.30, SPAZIO 4.0, incontro con Fabrizio Fiore: quando l’uomo arrivò sulla Luna, nel 1969, opinione comune era che i decenni successivi avrebbero visto astronavi sfrecciare per tutto il Sistema Solare. Non è andata così, lo spazio è stato per anni riserva di pochi governi e di poche grandi industrie. Solo molto tempo dopo è diventato un’arena che ospita migliaia di attori, industrie grandi, medie e piccole, università e centri di ricerca, e nuovi Paesi che si affacciano all’esplorazione e all'utilizzo dello spazio per la prima volta. Lo spazio sta davvero diventando l’ultima frontiera.

SHARPER Trieste sarà anche protagonista di uno degli appuntamenti di Sumo Science: una serie di “duelli” tra discipline scientifiche rivolto alle scuole secondarie di II grado di tutta Italia.  Per Trieste, giovedì 26 novembre alle ore 9.00 ci saranno Paola Del Negro dell’OGS e Fabrizio Fiore dell’INAF a combattere in uno scontro frontale tra mare e spazio (biologia marina vs astronomia): chi vincerà? Lo decideranno gli studenti dopo un serrato fuoco di domande/risposte arbitrato da Donato Ramani della SISSA.

Tutte le informazionie gli appuntamento di SHARPER 2020 sono disponibili sul sito web https://www.sharper-night.it.